Tag: Lombardia

Migrazione sanitaria: I calabresi vanno al Nord per curarsi
Attualità

Migrazione sanitaria: I calabresi vanno al Nord per curarsi

Secondo i Report dell'Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali (AGENAS) presentati a Roma, le principali regioni attrattive sono, in ordine, Lombardia, Emilia-Romagna e Veneto, mentre quelle di fuga sono Campania, Calabria e Sicilia. Il trend della mobilità sanitaria o "migrazione sanitaria", cioè lo spostamento dalla propria Regione di residenza per trovare risposte ai problemi di salute, è in costante crescita negli ultimi 6 anni (2017-2022), soprattutto il flusso diretto da Sud verso Nord. Solo nel 2020 si è registrato un decremento, situazione legata anche alla pandemia che aveva variato il quadro. Spiegano gli esperti Agenas: "Nel 2022 Emilia-Romagna e Lombardia registrano valori equiparabili di saldo positivo (tra mobilità attiva e passiva) rispettivamente di 337 milion...
Como | Cade da camion,grave operaio
Cronaca

Como | Cade da camion,grave operaio

stato trasportato in elicottero in gravi condizioni all'ospedale Niguarda di Milano un operaio di 55 anni di Dongo (Como) rimasto ferito in un infortunio sul lavoro martedì pomeriggio nel paese comasco, in un cantiere edile all'interno dell'area che una volta era delle acciaierie Falck.     L'uomo è caduto dal cassone di un autocarro mentre scaricava materiale, battendo la testa e la schiena. Soccorso sul posto, l'operaio è stato quindi trasportato in codice rosso in elicottero. Accertamenti sull'incidente sul lavoro sono stati disposti dai carabinieri e dal personale di Ats . 
Monza | Sequestrata e picchiata per un debito, liberata dalla Polizia
Cronaca

Monza | Sequestrata e picchiata per un debito, liberata dalla Polizia

Venerdì scorso, la Polizia di Stato ha liberato una donna di 43 anni di origine shrilankese, vittima di rapimento, violenza fisica e reclusione in un appartamento a Monza per motivi legati a un prestito di denaro. Tre connazionali, di cui due donne e un uomo, sono stati arrestati con l'accusa di sequestro di persona. Il soccorso è stato richiesto da un passante che, avendo notato una donna legata mani e piedi, chiedere aiuto dal balcone di un appartamento situato al quinto piano di un edificio, ha prontamente contattato il numero di emergenza 112. Gli agenti della Squadra Mobile insieme ai vigili del Fuoco sono intervenuti tempestivamente per liberare la donna, il cui stato di detenzione è durato fino a quel momento. La vittima, durante l'interrogatorio, ha raccontato di essere stat...
Monza | Sequestrata e picchiata per un debito, liberata dalla Polizia
Cronaca

Monza | Sequestrata e picchiata per un debito, liberata dalla Polizia

Venerdì scorso, la Polizia di Stato ha liberato una donna di 43 anni di origine srilankese, vittima di rapimento, violenze e reclusione in un appartamento a Monza, perpetrati da tre connazionali, a causa di un prestito di denaro. Tre persone, due donne e un uomo, tutti suoi compatrioti, sono stati arrestati con l'accusa di sequestro di persona. L'allarme è stato lanciato da un passante che ha segnalato al 112 di aver visto una donna legata mani e piedi, chiedere aiuto dal balcone di un appartamento al quinto piano di un edificio. Gli agenti della Squadra Mobile e i vigili del Fuoco sono intervenuti prontamente per soccorrere la donna, liberandola pochi minuti dopo. La vittima ha raccontato di essere stata maltrattata, legata a una sedia e imbavagliata nel pomeriggio di giovedì dai t...
Due assalti a furgoni portavalori: tentata rapina con un tir, spari e auto in fiamme, traffico in tilt.
Cronaca

Due assalti a furgoni portavalori: tentata rapina con un tir, spari e auto in fiamme, traffico in tilt.

Un tentativo di rapina a un furgone portavalori è stato messo in atto sulla tratta autostradale Milano-Torino, sull'autostrada A4, vicino al ponte sul Ticino al confine tra Lombardia e Piemonte. I malviventi hanno cercato di bloccare il furgone posizionando un tir in traverso sulla carreggiata. Tuttavia, l'autista del furgone è riuscito a evitare il blocco con prontezza di riflessi, fuggendo e dando l'allarme. L'azione ha causato gravi disagi al traffico, con lunghe code formatesi su entrambe le direzioni dell'autostrada. Le forze dell'ordine, tra cui la polizia stradale e la mobile, sono intervenute prontamente. Al momento, i rapinatori sono in fuga, e le autorità stanno conducendo ricerche in Piemonte e Lombardia per rintracciarli. In un secondo incidente simile, un portavalori è ...
Torino | Tentata rapina a un portavalori sulla A4, con tir di traverso
Cronaca

Torino | Tentata rapina a un portavalori sulla A4, con tir di traverso

Questa mattina alle 6.30 è stato tentato un assalto a un furgone portavalori che stava percorrendo l'autostrada Milano-Torino in direzione di Torino. Il veicolo è stato oggetto di un tentativo di blocco vicino al ponte sul Ticino, al confine tra Lombardia e Piemonte, nella provincia di Novara. Il tentativo di rapina sembra sia stato perpetrato attraverso l'utilizzo di un veicolo pesante che ha cercato di bloccare le corsie. Fortunatamente, l'autista del furgone ha reagito prontamente, evitando il blocco e riuscendo a fuggire, dando immediatamente l'allarme. Sul luogo dell'incidente sta operando la polizia stradale di Novara Est, che ha giurisdizione sull'A4, insieme alle forze mobili. La situazione ha causato lunghe code sull'autostrada, coinvolgendo entrambe le carreggiate.
Brescia | Inneggiavano alla Jihad, indagine Dda con due arresti
Cronaca

Brescia | Inneggiavano alla Jihad, indagine Dda con due arresti

È attualmente in corso un'operazione antiterrorismo condotta dalla Polizia di Stato, sotto il coordinamento della Procura di Brescia - Direzione Distrettuale Antimafia e Antiterrorismo. Durante questa operazione, sono stati effettuati due arresti, riguardanti un cittadino pakistano e un individuo di origine pakistana naturalizzato italiano. La Digos di Brescia e la Direzione Centrale della Polizia di Prevenzione sono le agenzie responsabili dell'attuazione di questa operazione. L'indagine è partita nell'ottobre 2022, quando gli investigatori, basandosi su informazioni di intelligence e su elementi acquisiti durante la sorveglianza online, hanno iniziato ad approfondire la situazione relativa ai due indagati. Entrambi sono accusati di diffusione di contenuti jihadisti con l'obiettivo di...
Varese | Quattro chili di cocaina in una pentola, arrestata
Cronaca

Varese | Quattro chili di cocaina in una pentola, arrestata

Una donna di 47 anni residente a Cupra Marittima (Ascoli Piceno) è stata sottoposta a fermo da parte della Guardia di Finanza della compagnia di Malpensa (Varese) con l'accusa di traffico internazionale di stupefacenti. I militari delle Fiamme Gialle hanno individuato un carico di quattro chili di cocaina nascosto nel doppio fondo di una pentola, giunto all'hub internazionale tramite un volo proveniente dall'Ecuador. Le forze dell'ordine hanno attentamente esaminato il set di pentole, perforando con un trapano una padella particolarmente pesante. All'interno hanno scoperto il carico, stimato dalle Fiamme Gialle in circa 6mila dosi, con un valore approssimativo di 300mila euro. Hanno quindi seguito la traccia del carico fino al destinatario, giungendo così all'arresto in flagranza della...
Marsala (TP) | Nasce il Centro uomini maltrattati dalle donne.
Attualità

Marsala (TP) | Nasce il Centro uomini maltrattati dalle donne.

È stata costituita a Marsala un'associazione chiamata "Centro Uomini Maltrattati dalle Donne". Il promotore di questa iniziativa è l'imprenditore Giuseppe Arangio, 38 anni, attivo nel settore della produzione di mezzi industriali per l'ambiente. Arangio e gli altri soci fondatori dell'associazione affermano di essere stanchi di essere oggetto di pregiudizi, sottolineando come la violenza sugli uomini venga spesso ridicolizzata e oggetto di scherno. Ritengono che la violenza psicologica subita dagli uomini non goda della stessa tutela da parte dello Stato e dell'opinione pubblica riservata alle donne. Per questo motivo, hanno deciso di porre fine a questa discriminazione che dipinge gli uomini come carnefici e le donne solo come vittime. Il direttivo del Centro Uomini Maltrattati ha ann...
Rozzano (MI), preso a martellate fuori dalla discoteca: è grave.
Cronaca

Rozzano (MI), preso a martellate fuori dalla discoteca: è grave.

Attorno alle cinque del mattino di domenica, un individuo di 39 anni è stato brutalmente aggredito fuori da una discoteca a Rozzano, nei pressi di Milano. L'uomo, cittadino italiano, è stato assalito da diverse persone, subendo colpi di arma bianca e martellate. Successivamente, è stato trasportato in condizioni gravi all'Humanitas di Rozzano in codice rosso, ma fortunatamente non corre pericolo di vita. I carabinieri stanno conducendo le indagini sulla vicenda, verificando la presenza di sistemi di videosorveglianza e analizzando eventuali filmati. Secondo le informazioni disponibili, la vittima è stata circondata da un gruppo di individui che l'ha attaccata con circa una decina di coltellate al torace, alla schiena e all'addome. Inoltre, è stata colpita in volto all'altezza di un occhio...
Milano | Fabrizio Corona condannato a 7 mesi
Cronaca

Milano | Fabrizio Corona condannato a 7 mesi

Fabrizio Corona, rilasciato il 23 settembre dopo aver scontato il cumulo delle pene definitive, è stato condannato a 7 mesi di reclusione per resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento dal giudice della decima sezione penale del Tribunale di Milano. La condanna è relativa ai fatti accaduti l'11 marzo 2021, quando il Tribunale di Sorveglianza aveva ordinato il suo rientro in carcere. In seguito a questa decisione, Corona aveva reagito protestando, ferendosi alle braccia, urlando contro la polizia e danneggiando un vetro dell'ambulanza chiamata per portarlo in ospedale. Il giudice Cristina Dani ha invece assolto l'ex paparazzo dalle accuse di oltraggio a pubblico ufficiale e tentata evasione dal reparto di psichiatria in cui era stato ricoverato dopo l'incidente. Su richiesta della...
Pavia | Auto nel Naviglio, grave una ragazza di 22 anni
Cronaca

Pavia | Auto nel Naviglio, grave una ragazza di 22 anni

Una giovane di 22 anni è finita nel Naviglio Pavese, vicino allo stadio di Pavia, dopo uno scontro con un'altra vettura, verificatosi oggi pomeriggio poco prima delle 17. Due vigili del fuoco hanno rischiato per salvarla, tuffandosi in acqua. La ragazza, al momento del soccorso del 118, era in arresto cardiaco ma è stata rianimata e trasportata d'urgenza al Policlinico San Matteo, dove è attualmente ricoverata in gravi condizioni. Uno dei vigili del fuoco che l'ha liberata dall'auto nel Naviglio ha subito un principio di ipotermia a causa della temperatura gelida dell'acqua ed è stato anch'esso portato in ospedale. L'altro vigile del fuoco, così come il conducente 77enne dell'altra auto coinvolta e suo nipote di 13 anni, hanno riportato lievi ferite. Sul luogo dell'incidente sono in...
Perquisizioni al Cpr di Milano, migranti ‘malati non curati e alimentati con cibo avariato’
Cronaca

Perquisizioni al Cpr di Milano, migranti ‘malati non curati e alimentati con cibo avariato’

La Guardia di Finanza di Milano sta attualmente effettuando perquisizioni e acquisizioni presso il Centro di Permanenza per il Rimpatrio (Cpr) di via Corelli su incarico della Procura. L'indagine è incentrata su presunte frodi nelle forniture pubbliche e turbativa della libertà degli incanti, con l'ipotesi investigativa che tali attività siano state condotte dalla società vincitrice dell'appalto per la gestione del centro. Contestualmente, si sta procedendo con la notifica di informazioni di garanzia. Il presidio sanitario del Cpr è stato descritto come "assolutamente" inadeguato, con segnalazioni di "mancanza di medicinali" e "visite di idoneità alla vita" carenti per gli ospiti affetti da gravi patologie come epilessia, epatite, tumore al cervello, tra le altre. Il supporto psicologi...
Vergiate (VA) | Minaccia di morte l’ex moglie sul posto di lavoro: arrestato
Cronaca

Vergiate (VA) | Minaccia di morte l’ex moglie sul posto di lavoro: arrestato

Un uomo di 50 anni è stato arrestato a Vergiate (Varese) con l'accusa di stalking nei confronti della sua ex moglie. L'uomo, di origini straniere ma con cittadinanza italiana, è stato fermato dopo aver seguito la donna sul posto di lavoro, insultandola e minacciandola di morte con frasi del tipo: "Se non torni con me ti ammazzo". La vittima ha prontamente chiamato i carabinieri, che sono intervenuti rapidamente per fermare l'uomo. L'arresto è avvenuto in collaborazione con il pubblico ministero di Busto Arsizio, Ciro Caramore, ed è stato effettuato sulla base delle accuse di atti persecutori. Gli investigatori hanno ricostruito che da circa un anno, ovvero dal momento in cui la vittima aveva interrotto la relazione con l'uomo, quest'ultimo la minacciava, la pedinava e la tormentava con...